Cosa posso fare se il mio bimbo ha le coliche?

Quando un bambino ha le coliche (e intendo quelle vere, hai letto già gli altri articoli a tal proposito? Clicca qui), i genitori sono davvero messi a dura prova.

Premesso che non sappiamo ancora cosa siano davvero le coliche, ci sono delle strategie che puoi tentare per calmare il piccolo, e mantenere anche la vostra sanità mentale?

Prima di tutto, escludi altre cause che spesso sono confuse con coliche: allatta, anche se sono passati solo 13 minuti dalla poppata precedente, e verifica che non ci siano cause mediche insieme al suo pediatra.

Poi, prova con una o più di queste strategie. Non sempre funzionano, non sempre funzionano regolarmente, a volte oggi ne funziona una e non funziona quella che aveva risolto il pianto ieri. A volte non funziona nulla. Ma vale la pena di tentare.

Allatta. Allattando anche molto spesso non provocherà problemi di digestione o stupidaggini di questo tipo, e nel tuo latte sono contenute endorfine (morfina naturale) e serotonina (ormone del sonno): ottimi coadiuvanti in molte situazioni! Se non accetta un seno, ricorda sempre di offrire l’altro: a volte ne vogliono esattamente uno. Inoltre prova prima a calmarlo con un pò di movimento prima, perchè se è troppo agitato potrebbe non riuscire ad attaccarsi.

Muoviamoci! Prendilo/a in braccio e passeggia/dondola/balla. Usa il potere del movimento: stare immobili non è la normalità per un cucciolo sano, e il movimento ritmico è un calmante eccezionale.  Per alcuni bambini serve proprio essere shakerati :) !

Troppi stimoli? Per alcuni bambini il movimento è un toccasana, e più li agiti meglio è. ma altri invece arrivano a una certa soglia di tolleranza oltre la quale necessitano di calma e silenzio. Spesso all’inizio devi fare le prove per capire se tuo figlio sta meglio con più ritmo e movimento, o invece deve essere portato in un posto e momento di silenzio, luci basse, stimoli ridotti a zero. In tal caso andare a allattare in un angolo intimo e tranquillo lo aiuterà molto.

Musica, musica! La musica è molto efficace con tanti bambini. Puoi cantare o mettere il CD che sentivi sempre in gravidanza, lo riconoscerà. I papà con il tono di voce più grave, hanno una marcia in più in questi casi: possono prendere il bambino/a e metterlo in modo che la testa sia nell’incavo della gola e cantare o parlare: le vibrazioni passano nella scatola cranica e calmano molti piccoli.

 Massaggio. Il massaggio è un ottimo rilassante. Molti bambini si calmano molto dal massaggio e nei corsi di massaggio infantile si insegnano dei movimenti ad hoc per le coliche.

Riduci bevande o cibi che contengono eccitanti. Alcuni bambini sono ipersensibili agli eccitanti, per cui prova a eliminare per un periodo o ridurre caffeina/teina/teobromina (eh lo so… dai, è solo un sacrificio temporaneo!)

Il potere dell’acqua e del caldo.  Molti bambini adorano l’acqua. Prova a fargli il bagnetto (sì, puoi farlo anche subito dopo la poppata). Se non vuole farlo da solo/a, fate il bagno insieme. In alternativa puoi provare anche con la borsa dell’acqua calda sul pancino, sfruttando il potere calmante del caldo (fai attenzione alla temperatura, deve esser calda, non bollente!). Altro metodo naturale è il cuscino con i noccioli di ciliegio.

Spezza il cerchio. Se lui piange, tu ti agiti, lui piange di più, tu vai nel pallone, e lui appresso a te. Smetti di pensare al perché. Se quello che state facendo non funziona, smetti di farlo e pensa di modo creativo. Fai qualcosa di completamente diverso. Se c’è qualcuno con te, cambia braccia: se ti è possibile lascialo due minuti al papà o alla nonna e rilassati 2 minuti, respira, bevi una tisana calda, poi riprendilo.

Sei uscita oggi? Se non sei uscita, è il momento di farlo. Cambiare aria e ambiente, calma molti bambini. Trova sempre una scusa per uscire ogni giorno. Se non trovi scuse e vivi a Roma, vieni al Bebè Cafè, lo abbiamo inventato proprio per questo :) !

Santa fascia! Non hai ancora una fascia?? Beh, è proprio il momento per prenderne una! Non solo la fascia ti aiuta durante la colica,  ma è stato dimostrato che i bimbi tenuti in fascia durante il giorno,  soffrono poi meno di coliche.  Previene e cura quindi! Se non ce l’hai o non sai come usarla, vieni a chiedere a noi, abbiamo diversi tipi di fasce da farti provare e facciamo periodicamente i corsi pratici per imparare ad usarle.

Sii creativa. C’è qualcosa di fuori dagli schemi che funziona?  Se non è dannoso o pericoloso,  fallo :) .

 

E ricorda che:

1. Non è colpa tua. Non sei un cattivo genitore perché tuo figlio ha le coliche e non riesci a fargliele passare. Stai facendo del tuo meglio.

2. Anche se niente funziona, consolare il tuo bambino è la cosa giusta da fare. Lo so che è straziante, ma pensa se oltre a star male si ritrovi pure senza la mamma che lo  conforta.

3. Condividi.  Parlare con qualcuno ti può aiutare. Se vieni a una consulenza possiamo escludere altre cause frequenti come difficoltà di gestione dell’allattamento (e ricorda. che ho anche esperienza personale di figli con le coliche) e ragionare sulle possibili strategie.  E se frequenti gruppi di mamme come il Bebè Cafe puoi avere conforto e rassicurazione da chi ci è già passato.

Questo articolo ti è stato utile?  Metti il Mi piace e iscriviti alla newsletter per ricevere i prossimi.

 

 

 


Share
Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress